Racconto di 4 ore indimenticabili: EMOZIONI firmate Acerni Off Road...

"Buonasera ragazzi!

Sapete che non è da me parlare meglio o peggio di un'attivita' del settore offroad...sono sempre imparziale ed equilibrato, anche perchè ognuno di noi ha le proprie esperienze, i propri gusti e di conseguenza pensieri diversi...

In questo topic vorrei più di ogni altra cosa condividere con voi un'emozione mai provata finora o probabilmente provata così poche volte per essere ricordata...faccio una piccola digressione per raccontarvi l'antefatto.

Come ben saprete oramai, Caronte è andato via ed al suo posto ho un bel TJ tutto originale da preparare come si deve...così io e Wred (mio socio di team), abbiamo ben pensato di andare a trovare un must per quanto riguarda le preparazioni di veicoli 4x4, ovvero Acerni Off Road...

Da Torino ci sono volute circa 3 ore di auto...arrivati li ci ha accolti Pier e suo padre Tonino, persone gentilissime e molto disponibili, abbiamo parlato con Pier di progetti, materiali, etc...- tagliando corto - siamo giunti al momento della prova su strada di uno dei TJ che Pier utilizza per testare in prima persona nuovi materiali.

Ad una prima analisi sembrava un semplice TJ con gomme da 35" ed un po' di rialzo giusto...peccato che sotto nascondesse il fantastico sistema 7 link ideato e creato da Acerni stesso...non mi dilungo sulla parte dove ho guidato io ma su quella prima dove guidava Pier....

Da una strada asfaltata arriviamo ad una sterrata e dissestata....si inseriscono le ridotte e subito si "buttano" le ruote dentro quella che noi definiamo una bella bialera di almeno 50cm....per non dire di piu'...pazzesco! La jeep dall'interno del mezzo sembrava dritta e non si aveva nessuna impressione di aver superato, o per meglio dire di essere in pieno twist.........va be'......successivamente Pier da giu' di gas solo come chi veramente conosce il mezzo e sa il fatto suo...corriamo come dei matti su per una montagna che loro utilizzano come circuito "prova"....tornanti....burroni da una parte....pietre dall'altra....insomma....un cristiano normale forse avrebbe iniziato a pregare ed invece............................................................................I muscoli del viso si sono contratti e mi hanno stampato un sorriso di gioia come mai era successo! Sembravo un bambino sulle montagne russe o molto di piu'....mai provata un'emozione del genere! La sicurezza mi era trasmessa dal pilota di indubbio curriculum......un'emozione unica che mi ha fatto capire quanto ami questo mondo e di come non possa farne piu' a meno.....

Per molti di voi quello che dico potra' sembrare eccessivo, ma per me questa esperienza è stata unica ed irripetibile sotto un certo punto di vista...peccato soltanto essere dovuto tornare a casa cosi' presto o non aver scattato qualche foto o fatto video...l'emozione che ho sentito me la portero' dietro per mooooolto tempo!..............

Grazie mille Pier!   "

C. Zanforlin